Il PRO Piacenza 1919 cerca punti importanti nella corsa alla salvezza nella sfida di domani contro la Viterbese Castrense, attualmente terza in classifica a quota 19 punti frutti di cinque vittorie e quattro pareggi.

Si tratta di una sfida inedita tra i due club. La Viterbese Castrense nasce dalla fusione tra la Viterbese, capace di sfiorare la serie B nel 2004 ma fallita una decina d'anni dopo, e dall'A.D.C. Castrense, squadra di Grotte di Castro, che, trasferitasi nel capoluogo, vince il campionato di Eccellenza Laziale con il nome di A.D.C. Viterbese Castrense.Nella stagione 2014-2015 sfiora il ritorno nei professionisti perdendo la semifinale dei play-off contro il Taranto ai rigori. Nella stagione 2015-2016, la Viterbese torna invece nel calcio professionistico vincendo il girone G del campionato di Serie D e conquistando lo scudetto della categoria battendo in finale il Piacenza.

Il Pro Piacenza, invece, in classifica ha raccolto sei punti, frutto di due vittorie. Nello score rossonero nessun pareggio e sette sconfitte. Per risalire la china la squadra di Pea torna ad affidarsi alla vena realizzativa di Massimiliano Pesenti, arrivato in estate con grandi aspettativa e capace di andare a segno già tre volte in questo avvio di stagione. La squalifica che l'ha recentemente fermato è ormai un ricordo e il bomber di Treviglio vuole tornare a fare quello che gli viene meglio: i gol.

 

Questo sito utilizza cookie per erogare servizi di qualità. Se non modifichi le impostazioni del browser ne accetti l'utilizzo.