La stagione di Serie B è ormai entrata nel vivo e sulla strada dell'Hellas Verona si presenta una curva che potenzialmente potrebbe essere molto pericolosa: il Trapani.

Il più classico dei testacoda non sarà affatto una gara da sottovalutare per i ragazzi di mister Pecchia che dovranno fare i conti con l'orgoglio di una squadra che proprio nell'ultimo turno ha ritrovato una vittoria che mancava da maggio e che ha permesso ai ragazzi di Cosmi di accorciate la classifica. Certo, per il Verona, che recupera Eros Pisano dopo l'infortunio, l'occasione è ghiotta per allungare in classifica sugli inseguitori e mandare un segnale forte al campionato.

Veniamo ai numeri. Gli scaligeri vantano il migliore attacco e la migliore difesa del torneo (25 reti fatte e 9 subite), al contrario del Trapani (7 – 15). Le due squadre sono, curiosamente, molto vicine per quanto riguarda il numero di palle giocate, i passaggi riusciti e la supremazia territoriale. Si tratta di una sfida inedita, così come quella tra i due tecnici. In carriera, però, Serse Cosmi ha affrontato sei volte l'Hellas raccogliendo due successi, tre pareggi e una sconfitta. Numeri che domani saranno aggiornati e c'è da credere che in casa Verona non vorranno fare sconti.

Sono quattro gli ex di turno: Nicolas, Torregrossa e De Vita, in estate passati dall'ombra dell'Arena al mare siciliano, mentre ha fatto il percorso inverso Marcone.

 

Questo sito utilizza cookie per erogare servizi di qualità. Se non modifichi le impostazioni del browser ne accetti l'utilizzo.