È a tutti gli effetti un match d'alta classifica quello che domani vede opposte Cittadella ed Hellas Verona. Di fronte, infatti, ci saranno rispettivamente la terza e la prima forza dal campionato cadetto.

A stupire maggiormente è sicuramente la squadra veneta di Alberto Paleari, autrice di un avvio fulminante (cinque vittorie consecutive) frutto anche di una difesa molto solida che ha subito solo 15 reti. Una in più dei gialloblù di Eros Pisano che, però, fanno dell'attacco la loro arma migliore: con 31 reti fatte, infatti, gli scaligeri sono di gran lunga la formazione più prolifica.

Sono otto i precedenti tra le due formazioni: il bilancio parla di quattro successi del Cittadella contro i tre del Verona. Solamente una volta è uscito il segno X. Dirigerà l'incontro il Signor Ghersini: per lui quattro direzioni col Cittadella (bilancio: una vittoria, due pareggi e una sconfitta) e una sola con l'Hellas.

Piazze diverse, ambizioni diverse, ma pronostico aperto a qualsiasi risultato, visto che il “Citta” è la terza squadra con l'indice di pericolosità più alto e al Tombolato se la gioca sempre fino alla fine; forse anche per questo non ha mai pareggiato.

 

 

Questo sito utilizza cookie per erogare servizi di qualità. Se non modifichi le impostazioni del browser ne accetti l'utilizzo.