È un Constantin Nica carico e determinato quello che ha incontrato la stampa. Il suo Latina sta cercando di risalire la classifica e il suo apporto sarà determinante per una squadra che vuole solidità e continuità di risultati. In nerazzurro ha trovato un tecnico, Vivarini, che crede in lui e che settimanalmente gli sa dare gli input giusti.

“Sono arrivato qui con un piccolo problema. C’è stato bisogno di un po’ di pazienza, magari sono entrato in squadra un po’ tardi ma l’importante è averlo fatto nel pieno dell’efficienza fisica - ha dichiarato -. Sono stato contento soprattutto del mio debutto stagionale, perché ha coinciso con una vittoria. Gli infortuni capitano a tutti, l’importante è superarli”.

“Sono contento che il mister mi stia dando fiducia ma sono anche consapevole di poter dare di più. Sto ritrovando ritmo, voglio giocare ancora meglio e dare sempre il 100 percento per questa squadra – ha proseguito -. Giocare a destra o a sinistra è indifferente. Quando gioco a destra porto palla col sinistro, sulla fascia opposta è il contrario. La cosa importante è che mentalmente sto bene, ho trovato un bel gruppo e una bella società. Si vede anche in campo, dove stiamo esprimendo un buon calcio. A livello fisico devo ritrovare il ritmo al quale sono abituato. La prima partita che ho fatto non ho avvertito quella stanchezza che è subentrata nelle successive, determinata anche dagli allenamenti. Mi sento bene, come se fossi a casa mia, ma posso dare di più”.

Chiusura sul prossimo impegno, contro il Brescia: “Mi aspetto una vittoria. Abbiamo la giusta rabbia per andare in campo e prenderci i tre punti. Nelle ultime partite abbiamo dimostrato di saperci esprimere bene, adesso ci servono anche punti pesanti”.

Foto: Uslatinacalcio.it

 

 

Questo sito utilizza cookie per erogare servizi di qualità. Se non modifichi le impostazioni del browser ne accetti l'utilizzo.