È stata una chiusura d'anno col botto non solo nella classica notte di San Silvestro. Negli ultimi giorni del 2016 sono scese in campo sia la Serie B che la Lega Pro e non sono mancate le emozioni (e i gol) per tanti calciatori assistiti da Studio Assist & Partners

Iniziamo con qualche celebrazione importante. La prima riguarda Sergio Viotti. Il portiere della Giana Erminio ha ricevuto un bellissimo regalo di Natale, vale a dire il titolo di migliore portiere di tutta la Lega Pro secondo l'AIC che ha stilato questa particolare classifica affidandosi ai voti dei tre principali quotidiani sportivi italiani (La Gazzetta dello Sport, Corriere dello Sport e Tuttosport). Il voto medio è stato 6.40, ma la stagione di Sergio per adesso è da 10 pieno.

Non dimenticherà la fine del 2016 nemmeno Joane Alain Goury. Il talento classe 1998 della Pro Vercelli, con un passato anche all'Inter, è stato convocato per la prima volta in prima squadra in occasione del match che i piemontesi hanno disputato venerdì contro il Frosinone. Prima volta decisamente fortunata visto che la sua squadra si è imposta con un bel 2-0 contro un avversario di spessore come la formazione ciociara.

Dicevamo emozioni, ma anche gol. Gol da tre punti come quello di Neto Pereira, intramontabile attaccante del Padova che da buon capitano è stato decisivo nel successo dei suoi contro l'AlbinoLeffe. La Bluceleste è squadra ostica, soprattutto in casa, ma all'attaccante di General Carneiro sono bastati una manciata di minuti per scassinare la cassaforte seriana.

Da una certezza all'altra: Massimiliano Pesenti si conferma ancora una volta terminale offensivo principe per la Pro Piacenza. In occasione dell'ultima gara contro la Pistoiese è arrivato l'ottavo centro stagionale in campionato (questa volta su rigore) che è valso il pareggio dei suoi e un punto importante nella corsa alla salvezza.

Foto Joane Alain Goury: Fcprovercelli.it

 

Questo sito utilizza cookie per erogare servizi di qualità. Se non modifichi le impostazioni del browser ne accetti l'utilizzo.