Nel 2008 l'autore Paolo Giordano ha scritto “La solitudine dei numeri primi”, un romanzo di formazione che racconta le vite parallele di Alice e Mattia attraverso le vicende spesso dolorose che ne segnano l'infanzia, l'adolescenza e l'età adulta. 

Numeri primi che possono essere tradotti come una prima volta, il passaggio dall'adolescenza all'età adulta declinato come il salto che c'è tra la Lega Pro. La tre giorni calcistica iniziata sabato e che si concluderà stasera è stata caratterizzata da tante prime volte per i giocatori assistiti da Studio Assist & Partners.

Procediamo in rigoroso ordine temporale. La “prima prima” è stata per Ernesto Starita. Il fantasista ha coronato una settimana fantastica, segnata dal ritorno alla Pro Vercelli, col debutto in Serie B con la maglia piemontese. Al Tombolato la squadra di mister Longo ha imposto lo 0-0 al forte Cittadella, conquistando così un punto molto importante nella corsa alla salvezza. Per Ernesto una decina di minuti nella battaglia finale, ma soprattutto la consapevolezza che a certi livelli ci può stare.

Ieri è stata la volta di Andrea Trainotti. Quello del difensore è stato uno dei nomi caldi del calciomercato. Il Bassano Virtus l'ha tentato, l'ha corteggiato e poi l'ha preso. Ieri è arrivato il tanto atteso debutto da titolare. Mister D'Angelo l'ha scelto come primo (guarda caso) da destra della linea difensiva e lui non ha mancato di dare il proprio contributo nel 2-0 con cui il Bassano ha superato il Lumezzane.

Infine stasera assisteremo a un'altra, attesissima, priva volta. Quella di Matthias Solerio, che a fil di sirena, martedì scorso, durante l'ultimo giorno di mercato, si è trasferito all'Avellino. Gli Irpini cercano pesanti punti salvezza sul campo del Trapani e mister Novellino potrà contare sul suo talento e sul suo entusiasmo. Pensate cosa potrebbe accadere se questa prima convocazione diventasse la prima gara in maglia verde o magari qualcosa di più...

 

Questo sito utilizza cookie per erogare servizi di qualità. Se non modifichi le impostazioni del browser ne accetti l'utilizzo.