Il giorno della sua presentazione, Massimiliano Alvini ha detto di voler riportare entusiasmo intorno al mondo AlbinoLeffe e di rimettere i giovani al centro del progetto. Non si può dire che non sia stato di parole. La Bluceleste è in piena lotta per un posto nei playoff e Riccardo Moreo è l'esempio del nuovo che si affaccia in Lega Pro dopo avere incantato in Primavera con la maglia della Virtus Entella.

Riccardo, dopo avere assaggiato l'aria della prima squadra due anni fa, con mister Alvini sei stabilmente nel gruppo che sta affrontando la Lega Pro. Come sta andando?

“Sta andando piuttosto bene. Ho raccolto 15 presenze, domenica ho fatto il mio esordio da titolare e quindi sono soddisfatto. Questo mi stimola ad allenarmi sempre al massimo per avere sempre più spazio e dare il mio contributo alla squadra”.

Hai avvertito molto il salto dalla Primavera alla prima squadra?

“La differenza tra i due campionati si sente sì a livello agonistico e atletico, ma soprattutto psicologico. In Primavera arrivano poche pressioni dall'alto, mentre tra i professionisti i tre punti contano davvero”.

Che tipo di allenatore è Alvini? In cosa ti sta facendo maggiormente crescere?

“È un tecnico che lavora molto tatticamente e sull'aspetto psicologico. Crede tanto nell'allenamento mentale e cerca di insegnarci una mentalità vincente”.

Hai già collezionato 15 presenze in questa stagione: ora manca solo il primo gol...

“Lo sto aspettando dall'inizio dell'anno, ma non ne faccio un cruccio. Il gol è la conseguenza del resto. Preferisco lavorare per la squadra, poi il gol arriverà”.

C'è un attaccante al quale ti ispiri?

“Il mio modello è sempre stato Ibrahimovic, ma ora quello che mi somiglia di più per caratteristiche è Petagna”.

Con 33 punti in classifica possiamo dire che ora iniziate a credere all'idea di conquistare un posto nei playoff?

“Noi rimaniamo concentrati sull'obiettivo salvezza e finché non l'abbiamo raggiunto pensiamo a quello. Sognare piace a tutti, ma è giusto tenere i piedi per terra”.

Parlavi di obiettivi, quali sono i tuoi personali?

“Mancano 14 giornate alla fine, spero di giocare e segnare più gol possibili”.

Foto: Albinoleffe.com

 

Questo sito utilizza cookie per erogare servizi di qualità. Se non modifichi le impostazioni del browser ne accetti l'utilizzo.