Nonostante gli anni gloriosi siano alle spalle, il match tra Venezia e Modena conserva inalterato il proprio fascino. Di fronte, infatti, ci sono due squadre che hanno segnato pagine indelebili della storia del nostro calcio.

Nel palmarès dei lagunari si sono una Coppa Italia, due campionati di Serie B e uno di Serie C, oltre a uno scudetto di Serie D e alcuni tornei minori. Nella bacheca degli emiliani trovano posto anche due edizioni della Coppa Anglo Italiana e l'antico Torneo dell'Amicizia di Ginevra. Tutto questo senza contare i campioni che hanno indossato le due casacche in un passato nemmeno tanto lontano.

La squadra di Cesare Ambrosini e Lorenzo Remedi domani sfida l'undici di mister Inzaghi per un obiettivo altrettanto importante: staccare la zona calda della classifica e compiere un importante passo in avanti verso una salvezza ancora tutta da conquistare. Insomma, per il Modena si tratta della classica sfida che si prepara da sola, ma di fronte ci sarà un'autentica corazzata, capace di vincere le ultime 5 gare di campionato (18 i successi totali) e realizzare ben 46 gol (miglior attacco), subendone appena 23 (soltanto il Padova ne ha subiti meno, 22).

Sono 36 i precedenti tra i due club, il primo risalente addirittura alla stagione 1939/1940. Solo in cinque occasioni il match è terminato a reti inviolate. Il bilancio vede 14 vittorie per i veneziani contro le 10 dei modenesi; 12 i pareggi. Più equilibrato il computo delle reti segnate: 42-41.

Foto Ambrosini: Imgsta.com
Foto Remedi: Modenasportiva.it

 

 

Questo sito utilizza cookie per erogare servizi di qualità. Se non modifichi le impostazioni del browser ne accetti l'utilizzo.