Il mondo alla rovescia. Si potrebbe titolare così la sfida in programma domani tra Pordenone e Modena.

I “ramarri” di Matteo Gerbaudo, infatti, sono tra le rivelazioni di questo torneo e messe in soffitta le vicissitudini degli anni passati, stanno letteralmente volando e attualmente sono la quarta forza del campionato con 58 punti. Bruno Tedino ha saputo compattare un gruppo che è un perfetto mix di giocatori esperti e giovani di prospettiva, proprio come il nostro Gerbaudo.

Dal Modena, retrocesso a giugno dalla Serie B, era lecito aspettarci qualcosa di più, ma a marzo la squadra di mister Capuano ha vissuto la propria primavera riuscendo a scalare posizioni in classifica e portarsi in quattordicesima posizione anche se con un solo punto di vantaggio sulla zona rossa. Una risalita costante, frutto anche della solidità garantita da due colonne dell'undici gialloblù come Cesare Ambrosini e Lorenzo Remedi.

Cambiano le prospettive, ma non cambiano l'obiettivo: vincere, per tenere il passo delle concorrenti. Il migliore attacco del Girone B (quello del Pordenone) da una parte contro una delle migliori difese (quella del Modena) dall'altra. Mettetevi comodi e godetevi la sfida.

 

Questo sito utilizza cookie per erogare servizi di qualità. Se non modifichi le impostazioni del browser ne accetti l'utilizzo.