Destini incrociati al Tombolato. Lo stadio del Cittadella, infatti, sarà il teatro della sfida tra i padroni di casa di Alberto Paleari e il Vicenza. Un derby sentito per la rivalità territoriale, ma anche per le esigenze di classifica delle due formazioni.

I biancorossi devono vincere e sperare in qualche passo falso di chi sta davanti per non perdere terreno dalla zona salvezza; il Citta, dal canto suo, ha bisogno dei tre punti per tentare di accorciare le distanze dal Frosinone e blindare i playoff che potrebbero anche essere a rischio.

I ciociari, infatti, potrebbero festeggiare la promozione diretta qualora il Perugia perda a Latina e il Cittadella non vada oltre il pari. La classifica, a questo punto, vedrebbe il Frosinone a 74, umbri a 61 e veneti a 61. Il gap potrebbe essere portato a –10 con l’ultima giornata e renderebbe impossibile la disputa della post-season. In questo giro di risultati è coinvolto anche il Verona che potrebbe festeggiare già domani la promozione in Serie A.

Il bilancio dei confronti diretti è in sostanziale equilibrio. In 15 incroci, infatti, il Cittadella si è imposto per cinque volte contro le sei dei vicentini; quattro i pareggi. Dirigerà la gara Rosario Abisso. Il fischietto palermitano non dice troppo bene al Cittadella che non hai mai vinto e ha conquistato solo un pareggio in quattro precedenti. Bilancio più positivo per il Vicenza che in quattro incontri ha centrato un successo e due pareggi.

 

Questo sito utilizza cookie per erogare servizi di qualità. Se non modifichi le impostazioni del browser ne accetti l'utilizzo.