È stato un anno ricco di emozioni e di soddisfazioni per Luca Zanotti. Il portiere è stato autore di un grande campionato, così come tutto il Como che, nonostante le vicissitudini societarie, è riuscito a salvarsi con ampio anticipo e centrare addirittura un posto nei playoff.

L'avventura in post season è durato appena un turno e ora il campo lascia spazio ai bilanci, per il portiere scuola Atalanta complessivamente positivi: "Un altro anno si è concluso, forse non come volevamo, però a testa alta - ha scritto sul suo profilo Facebook -. Una stagione iniziata con un fallimento, durato fino a marzo, e conclusa con un playoff perso di un soffio. Ma dicono che non è la destinazione che conta, ma il viaggio. E posso dire che è esattamente così".

"Ciò che abbiamo passato, ciò che tutta la gente lariana ha passato, probabilmente avrebbe abbattuto chiunque. Ma non noi. Non noi biancazzurri. Uomini. Questa è la parola che più descrive questo gruppo e questa gente. Abbiamo vissuto momenti magici e momenti negativi. Gli abbiamo affrontati sempre insieme. Abbiamo gioito, abbiamo pianto. Potremo andare in giro a testa alta, consapevoli che quello che abbiamo messo in campo è sempre stato il massimo. Poi il pallone è rotondo, e tutto può succedere - prosegue -. Perciò grazie. Grazie a voi ragazzi perché ognuno mi ha reso un giocatore e una persona migliore. E grazie a voi tifosi lariani, che mi avete fatto sentire a casa. Dalle partite in casa dove abbiamo gioito alle trasferte impossibili come quelle a Roma, passando per il vostro sostegno a Olbia. Ma l'elenco potrebbe essere lunghissimo. Grazie Como".

Questo sito utilizza cookie per erogare servizi di qualità. Se non modifichi le impostazioni del browser ne accetti l'utilizzo.