Ancora una volta Pietro Cogliati è stato determinante per il destino del Monza, realizzando una delle reti che hanno contribuito a piegare la Pistoiese nel match disputato alla vigilia di capodanno.

Una bella soddisfazione per una ragazzo che, col lavoro e il talento, ha saputo conquistare uno spazio importante in biancorosso: "Sono contento. Mi mancava da un po' il gol. Per un attaccante è sempre importante segnare. Con questa prestazione abbiamo concluso il girone di andata in modo positivo. Noi stiamo giocando come ci dice il mister. Abbiamo intrapreso un percorso da inizio anno e lo stiamo portando avanti. Una volta che si crede in questo percorso, è normale che le prestazioni vanno a migliorare. Spero che questa fiducia possa essere la nostra rampa di lancio per il 2018".

Analizzano nello specifico il match ha anche aggiunto: "Secondo me siamo arrivati più spesso al tiro perché, rispetto alle altre volte, abbiamo trovato più spesso quelle soluzioni che ci permettono di smarcarci e allungare la squadra. Come conseguenza sono arrivati i tiri in porta. Abbiamo creato tanto e potevamo finire anche con qualche gol in più all'attivo. Questo è positivo: è un segnale, visto che non abbiamo cambiato modo di giocare significa che il percorso sta funzionando. Ma non siamo arrivati da nessuna parte, restiamo un cantiere aperto, ma questo ci deve dare coraggio e fiducia. L'importante è la prestazione: i tiri in porta ne sono una conseguenza".

Inevitabile parlare della classifica: "Sono onesto, non mi piace guardarla, ma dico che deve essere uno stimolo. A qualsiasi sportivo, nel momento in cui stai facendo bene, deve essere portato a fare ancora meglio. Dobbiamo essere convinti e dare sempre il 100%".

Questo sito utilizza cookie per erogare servizi di qualità. Se non modifichi le impostazioni del browser ne accetti l'utilizzo.