È un Massimiliano Pesenti carico come non mai quello che questa settimana ha iniziato la sua nuova avventura col Piacenza.

L'attaccante si è presentato ai nuovi compagni in splendida forma e forte di un bottino di tutto rispetto, fatto di 11 gol  (8 in campionato e 3 in Coppa Italia) nella prima parte di stagione, ma ora è tempo di pensare solo al biancorosso: "Sono carico come non mai per questa nuova sfida e non vedo l’ora di iniziare. In particolare mi ha fatto molto piacere ritrovare Fumagalli e Bini, che erano miei compagni al Pro nella passata stagione. Arrivo con tanta voglia di giocare e con la mia solita cattiveria sportiva, la scelta di Piacenza è facile da spiegare: è semplicemente una piazza a cui non si può dire di no, per storia, blasone e tifoseria".

"A me piacciono questo tipo di sfide. La nostra rosa non centra nulla con la situazione attuale di classifica. Purtroppo il calcio va ad annate e questa è iniziata in modo storto nonostante la squadra sia al pari, se non più forte, di quella dello scorso anno, tuttavia i playoff sono l’obiettivo minimo e abbiamo tutti i mezzi per ottenerli - ha aggiungo -. Sono anch’io in una società importante, forte e ambiziosa, ci arrivo nel momento migliore e con un carico di esperienza importante. Posso aiutare i ragazzi più giovani perché, a 30 anni, magari ho qualche suggerimento da dare. Mister Franzini mi sembra una persona squisita e un tecnico estremamente preparato, d’altronde per lui parlano i risultati: l’anno scorso ha fatto un vero miracolo arrivando fino ai playoff contro il Parma. Se riusciamo a seguirlo ci divertiremo e faremo bene".

 

Questo sito utilizza cookie per erogare servizi di qualità. Se non modifichi le impostazioni del browser ne accetti l'utilizzo.