È stato un weekend ricco di emozioni quello appena passato nel campionato di Serie C con tanti giocatori da noi assistiti protagonisti di belle prestazioni e gol importanti.

Iniziamo da Luca Giudici, ancora una volta determinante per le sorti del Monza che impatta per 1-1 al Brianteo contro l'Arzachena. Il numero 27 vive una giornata da protagonista assoluto colpendo un palo al 7' con un bel mancino dai 25 metri, ma soprattutto realizzando di testa la rete del momentaneo vantaggio sfruttando al meglio l'assist di D'Errico. Per Giudici si tratta dell'ottavo sigillo stagionale, un bottino di tutto rispetto per un ragazzo al primo anno di professionismo e con numeri da bomber consumato, nonostante di professione faccia l'esterno.

Domenica da ricordare anche per Matteo Gerbaudo che al minuto 95' si presenta sul dischetto per tentare di realizzare il rigore che potrebbe valere il pareggio. La palla termina in fondo al sacco e per il Cuneo, capace di rimontare tre reti alla Pistoiese, è festa: "Il pallone era un macigno, le gambe tremavano ma per la legge dei grandi numeri la palla doveva entrare ed è entrata - ha confessato nel post partita -. Sono contento per la squadra perché ce lo meritiamo. Nonostante un brutto quarto d’ora siamo riusciti a reagire subito creando una miriade di occasioni da rete. La Pistoiese l’aveva preparata bene, noi abbiamo reagito da grande squadra. Sappiamo cosa fare e continuando a seguire le indicazioni del mister e quelle dei compagni più esperti ne usciremo. Ora pensiamo a prepararci alla prossima battaglia".

Domenico Mungo dà un bel colpo di spugna a un periodo complicato ritrovando il gol nello spettacolare 2-2 tra Cosenza e Catania. Il fantasista calabrese ha approfittato al meglio di un errore in impostazione della difesa di casa per realizzare al 16' la rete del momentaneo vantaggio. Per Mungo si tratta del quarto centro stagionale.

Questo sito utilizza cookie per erogare servizi di qualità. Se non modifichi le impostazioni del browser ne accetti l'utilizzo.