Tra i match più interessanti della 27esima giornata di Serie C, Girone C, c'è quello tra la Casertana e il Cosenza di Domenico Mungo. Sarà un incrocio chiave per la stagione di entrambe le squadre, con la Casertana (due vittorie e due pareggi nelle ultime cinque gare) impegnata nella corsa per allontanarsi dalla zona rosa e il Cosenza che vuole tornare a vincere dopo quattro pareggi consecutivi. 

Sono 29 i precedenti tra i due club. Il bilancio è a leggero favore dei padroni di casa che possono vantare 11 successi contro i sei del Cosenza (sono 12 i pareggi). Questo potrebbe essere un ulteriore stimolo per la squadra di Mungo, caricata a dovere anche dal proprio tecnico Piero Braglia: "La Casertana è una squadra in salute con dei giocatori di assoluto valore per questa categoria. Dobbiamo fare una grande partita e, come ogni settimana, dobbiamo darci delle risposte: ultimamente, appena andiamo in vantaggio, tendiamo ad abbassarci o a rilassarci parecchio. Loro giocheranno col 3-5-2 o  col 4-2-3-1, ma sono tutti numeri: in campo bisogna saper giocare a calcio. Io non sono deluso dalla mia squadra, mi pregio della mia squadra, dobbiamo diventare solo più cattivi, più furbi, più sparagnini. Ho un gruppo di ragazzi per bene che possono creare qualcosa di importante in questa città".

Dirigerà l'incontro il signor Andrea Capone di Palermo, coadiuvato dagli Assistenti Marco Trinchieri di Milano ed Alessandro Pacifico di Taranto.

Questo sito utilizza cookie per erogare servizi di qualità. Se non modifichi le impostazioni del browser ne accetti l'utilizzo.