I due gol realizzati ieri al Pro Piacenza testimoniano quanto Luca Zamparo voglia essere l’uomo in più di un Cuneo più che mai determinato a conquistare la salvezza.

Luca, peccato per la sconfitta, ma i risultati dopo il match di ieri sono comunque incoraggianti.

“Peccato davvero perché fare risultato avrebbe significato dare continuità dopo il successo di Livorno. La colpa della sconfitta è nostra, ma questo è anche un bene perché significa che possiamo migliorare. Penso che abbiamo fatto una buona gara e dobbiamo continuare su questa strada”.

Come si fa a trovare continuità?


“Io credo fortemente nel lavoro. Non siamo inferiori a squadre di metà classicità e andando avanti così i nostri sacrifici verranno ripagati”.

Anche perché date l'idea di essere più che mai una squadra viva.


“Infatti è un peccato commettere alcuni errori e non centrare risultati che sono alla nostra portata. Dovremo lavorare tanto, lottare fino alla fine, limare alcuni difetti, ma ci siamo”.

Che Serie C hai ritrovato dopo due anni di D?


“L’esperienza in Serie D mi ha aiutato molto a crescere. In Serie C cambiano i ritmi e la qualità dei giocatori, ma le situazioni sono simili. Questa categoria mi piace, voglio rimanerci e possibilmente migliorare ancora”.

I due gol di ieri sono un ottimo spot...


“Avrei barattato un gol con dei punti, ma sicuramente sono contento a livello personale e le due reti fanno capire che ci sono. Il gol per un attaccante è sempre importante“.

Domenica arriva l’Olbia. Che gara sarà?


“Molto difficile, ma dobbiamo assolutamente fare punti, con la consapevolezza che se restiamo concentrati per 90 minuti e facciamo quello che sappiamo fare i risultati arrivano”.

Questo sito utilizza cookie per erogare servizi di qualità. Se non modifichi le impostazioni del browser ne accetti l'utilizzo.