È lì nei piani altissimi della classifica il Trapani di Michael Girasole che dopo il successo nel turno infrasettimanale è tornato a insidiare la capolista Lecce.

Michael, ad Agrigento sono arrivati tre punti importanti ma per niente facili.

“È vero, anche perchè siamo rimasti in dieci dopo 35 minuti, ma siamo stati bravi a tenere il campo e nella ripresa fare delle buona ripartenze che ci hanno permesso di trovare questo gol da tre punti”.

Il Lecce è lontano sette punti, ma con una gara in più. Vi siete messi in testa l'idea di puntare al primo posto?

“Sette punti non sono pochi, ma loro domenica riposeranno. Dobbiamo sfruttare al massimo le cinque partite che mancano, cercare di vincere sempre e magari approfittare di un passo falso del Lecce. È normale sperarci, ma prima di tutto conta quello che facciamo noi”.

Domenica fate visita al Rende...

“E sarà un'altra partita difficile. Subito dopo il match con l'Akragas abbiamo iniziato a pensare a questo impegno lavorando bene e guardando dei video. Il Rende è la rivelazione del campionato, è una squadra che gioca bene e noi dovremo essere bravi a fare il nostro gioco e chiuderla il prima possibile”.

Come giudichi il tuo momento?

“Io mi sto alleno sempre bene e aspetto il mio momento per cercare di sfruttarlo al meglio. Ovviamente ogni giocatore spera di avere sempre più spazio, ma la squadra sta facendo bene e sono contento così”.

In effetti sembrate essere in ottima forma e la striscia di risultati utili consecutivi che avete accumulato lo dimostra.

“All'inizio abbiamo pagato un po' il fatto di avere molti elementi nuovi in rosa. Adesso, invece, siamo molto untiti e anche chi è arrivato a gennaio si è integrato molto bene dando un contributo importante. Dobbiamo continuare così perchè molto dipende da noi”.

Come sta andando la tua prima esperienza al Sud Italia?

“Bene. Nel Giorne C si trovano stadi con tanta gente, il tifo è molto caldo e le sfide sono molto sentite. Sono felice di avere accettato il Trapani. Sto vivendo un'esperienza importante e devo ringraziare la società e la piazza che mi hanno accolto bene”.

Insomma, hai voglia di continuare qui, magari in B, aggiungo io...

“Spero di poter onorare la maglia e dare il massimo. Farlo in una categoria superiore sarebbe ancora più bello”.

Questo sito utilizza cookie per erogare servizi di qualità. Se non modifichi le impostazioni del browser ne accetti l'utilizzo.