In occasione dell’ultima giornata di campionato di Serie A, il portiere della Juventus ha annunciato il proprio addio alla maglia bianconera che ha difeso per 17 stagioni. Dopo “6111 attimi di pura passione, di gioia, di pianti, di sconfitte e di vittorie” come lui stesso li ha definiti, il numero uno più forte degli ultimi 20 anni ha deciso di tentare una nuova esperienza.

Ancora nessuno sa se proseguirà con la carriera da calciatore o se appenderà i guanti al chiodo, ma questo non è nemmeno così importante. La cosa che più conta è il segno che Buffon ha lasciato nel mondo del calcio, con le sue parate, le sue vittorie, ma soprattutto con il carisma e lo spessore che ha dimostrato di avere.

Anche il capitano dell’Hellas Verona, Romulo, ha avuto occasione di dividere lo spogliatoio con lui e per questo il suo saluto è ancora più sentito: “Ho avuto la fortuna di indossare la maglia della Juventus nella stagione 2014. Con Gigi ho condiviso momenti bellissimi, come l’esordio in Champions League contro il Malmoe allo Juventus Stadium o ancora un importante successo contro il Milan. Ho conosciuto un campione nello sport, ma soprattutto nella vita, un compagno vero che mi è stato accanto tanto nei momenti belli quanto in quelli meno positivi che possono capitare nella carriera di un calciatore”.

Sapete bene quanto la fede sia importante nella mia vita - prosegue Romulo - e così il mio augurio e la mia preghiera sono per un suo futuro pieno di tante altre soddisfazioni professionali e personali”.

Questo sito utilizza cookie per erogare servizi di qualità. Se non modifichi le impostazioni del browser ne accetti l'utilizzo.