Vincerle tutte per credere nel miracolo”. La Reggio Audace di Luca Zamparo ha poche alternative se vuole sperare nella promozione diretta. Oltre a un percorso netto, servirà qualche passo falso da parte delle rivali, ma nella storia del calcio sono state diverse le rimonte insperate sono poi diventate realtà, quindi ottimismo e convinzione sono alla base del cammino che attende la squadra emiliana.

E Luca vuole contribuire come meglio sa fare, vale a dire a suon di gol: "Recuperare il terreno perduto è molto complicato, nel calcio però mai dire mai. Noi avevamo 4 punti di distanza e in tre o quattro partite sono diventati 11 - ha detto a Sarannofamosicalcio.com -. Sarà difficile anche perché loro non mollano, ma noi ci proveremo fino alla fine”.

Dal punto di vista personale la tua stagione può definirsi positiva: “Avevo un altro anno di contratto lì a Cuneo ma ho deciso di iniziare una nuova avventura ed ho scelto Reggio. Volevo maturare come giocatore e mettermi in gioco in una piazza importante, nella quale è difficile giocare ma anche molto stimolante” - ha aggiunto -. "I nostri obiettivi? Cercheremo di vincere tutte le gare da qui alla fine e sperare in un miracolo. In futuro mi auguro di ritrovare presto il calcio professionistico ma il mio desiderio principale è quello di affermarmi in piazze importanti. Onestamente preferisco giocare in società importanti di D come la Reggio che in serie C in realtà minori”.

Cliccate qui per leggere l'intervista integrale.

Questo sito utilizza cookie per erogare servizi di qualità. Se non modifichi le impostazioni del browser ne accetti l'utilizzo.