Tanto è stato fatto nel mondo del calcio femminile, ma molto altro è ancora da fare. Studio Assist & Partners, storicamente, ha puntato molto sul movimento in rosa e il lavoro fatto in questi anni sta portando i suoi frutti con le ragazze da noi assistite che stanno raccogliendo tante meritate soddisfazioni. Di questo e molto altro, Alessandro Orlandi, fondatore della nostra società, ha parlato ai microfoni di Tuttocalciofemminile.

"La fonte d'ispirazione è l'Estero, mentre il modello di lavoro è quello che già da cinque anni portavamo avanti con i colleghi calciatori nel maschile; abbiamo semplicemente esportato delle modalità operative di successo, ritagliando solamente i servizi sulle esigenze specifiche delle calciatrici - ha detto -. Da un punto di vista di approccio, abbiamo badato alla qualità e non alla quantità; nel momento in cui abbiamo iniziato nel calcio femminile, avremmo potuto accogliere qualsiasi atleta all'interno del nostro gruppo, ma la nostra mission era (ed è) la qualità del servizio e la crescita graduale delle atlete che lavorano con noi".

"Lo dico con schiettezza, ma senza presunzione: siamo determinati per diventare i leader qualitativi di questo mercato - ha aggiunto -. Vogliamo che le nostre atlete siano felici ed in crescita, che i club siano soddisfatti della nostra etica e che le aziende con cui collaboriamo possano avere un ritorno sui progetti ideati insieme. Oltre quattro anni fa, tanti addetti ai lavori del maschile erano diffidenti nei nostri confronti circa l'apertura di questa divisione, ma sono gli stessi che ora ci danno dei 'visionari' e ci chiedono come poter entrare nel settore".

Clicca qui per leggere l'intensiva integrale. 

Questo sito utilizza cookie per erogare servizi di qualità. Se non modifichi le impostazioni del browser ne accetti l'utilizzo.