Ha voglia di stupire il Novara e l'annata che sta vivendo Andrea Sbraga è lo specchio di quanto in casa azzurra si stia lavorando col massimo impegno per dimenticare le delusioni della passata stagione e fare un campionato in cui i proclami lascino spazio ai risultati concreti.

Andrea, hai dimostrato in estate di volere fortemente la maglia del Novara e ora sei uno dei perni della squadra. Possiamo dire che la scelta si è rivelata più che mai corretta?

“L'anno scorso le cose non sono andate come volevo e questo ha lasciato in me tanta voglia di dimostrare il mio valore con questa maglia. Sono contento della scelta fatta, ora devo e dobbiamo continuare a lavorare”.

Siete partiti a fari spenti, ma la classifica dice che siete in piena zona playoff. Troppo presto per fissare nuovi obiettivi stagionali?

“La classifica non la vogliamo guardare, anche perché le squadre dal secondo al decimo posto sono racchiuse in pochissimi punti e una vittoria o una sconfitta possono farti salire o scendere rapidamente. Dobbiamo valutare le prestazioni, quello che facciamo la domenica e sono certo che continuando così possiamo toglierci delle soddisfazioni”.

La vittoria di domenica ha un grande valore per il morale ma soprattutto per la classifica.

“È una vittoria importante perché arriva dopo due gare in cui abbiamo raccolto meno di quanto avremmo meritato. Del resto il campionato ci racconta che non puoi abbassare un momento la guardia. Ora abbiamo ritrovato i tre punti e per le prossime gare dobbiamo puntare ad avere più continuità possibile”.

Ci sono analogie con la squadra della passata stagione?

“No, sono due squadre completamente diverse. L'anno scorso la nostra formazione era stata allestita per fare un campionato di vertice, ma purtroppo le cose sono andate in maniera diversa. Quest'anno la società ha scelto di puntare su un gruppo giovane puntellato da alcuni uomini d'esperienza. La scelta si sta rivelando giusta e dobbiamo proseguire così”.

Qual è il segreto di questo nuovo Novara?

“Sicuramente abbiamo tutti una grande voglia di metterci in mostra e ogni domenica diamo tutto sul campo. Il campionato è ancora molto lungo e c'è molto da fare”.

Detto degli obiettivi di squadra, quali sono i tuoi personali per questa stagione?

“Fare il meglio possibile, dare una mano al gruppo a crescere con prestazioni importanti e ovviamente fare vedere il mio vero valore”.

Questo sito utilizza cookie per erogare servizi di qualità. Se non modifichi le impostazioni del browser ne accetti l'utilizzo.