Studio Assist & Partners non è solo assistenza ai calciatori. La nostra società si rivolge anche ai club e a quelle imprese che decidono di entrare nel mondo dello sport per utilizzare la forza emotiva che a questo si accompagna per veicolare determinati messaggi. Non si tratta più solo di una semplice sponsorizzazione economica, ma della condivisione di ideali, valori e seppur in maniera diversa di una mission: raggiungere gli obiettivi preposti. È un po' quello che è avvenuto con B&O Italy, azienda alimentare nata a Mantova dalla grande passione dei due fondatori, Michele Filippini e la moglie Rita Gobbi Frattini.

I loro prodotti - biologici, sani e naturali - hanno trovato la piena approvazione di tre top player del calcio femminile come Lisa Boattin, Aurora Galli ed Elena Linari che li hanno scelti per darsi la carica per affrontare gli impegni con i rispettivi club (Juventus per Lisa e Aurora, Atletico Madrid per Elena) e con la Nazionale.

Michele Filippini ci ha raccontato così il progetto Bando Italy: “Puntiamo a una forte valorizzazione della qualità e dell'artigianalità, dei processi naturali e nazionali in linea con lo spirito del team azzurro. Ci rivolgiamo a persone che vogliono mangiare bene e sano, quindi gli sportivi sono un target perfetto. Siamo un'azienda familiare e vogliamo trasmettere dei valori di unione e familiarità. Noi abbiamo una serie di prodotti italiani e con connotazione di artigianalità, quindi con delle persone che ci lavorano nel rispetto delle tradizioni e del territorio. Tutti i prodotti sono certificati biologici. Siamo sempre alla ricerca d novità per arricchire la nostra gamma ma sulla linea del nostro pensiero. Realizziamo prodotti da dispensa, di uso quotidiano, che amano i gusti sani, veri e sinceri”.

Da circa un anno l'azienda ha deciso di sostenere in prima persona il calcio femminile, puntando sulle nostre giocatrici: “Abbiamo deciso di entrare in questo movimento che è in forte espansione. Non lo conoscevamo, ma quando Alessandro Orlandi ce l'ha presentato nel dettaglio, facendoci conoscere le potenzialità e le dinamiche, abbiamo immediatamente accettato. Quando poi abbiamo conosciuto Lisa, Aurora ed Elena siamo stati colpiti dalla loro semplicità, naturalezza e sincerità, tutte caratteristiche che condividiamo. Per noi sono le 'nostre ragazze' e siamo felici che portino in giro per il mondo il nostro brand”.

 

Dell'importanza di una sana e corretta alimentazione per uno sportivo abbiamo parlato con la biologa nutrizionista Cristina Gregorio, ideatrice del sito Greg Nutrition: “L’alimentazione è probabilmente uno tra i più preziosi strumenti per conquistare e mantenere lo stato di salute. Per potersi definire 'corretta', deve essere basata su un piano dietetico - inteso come abitudine alimentare - equilibrato e vario. Sport e alimentazione sono ad oggi un binomio indissolubile. Non a caso, i risultati nello sport dipendono in buona parte dal tipo di alimentazione assunta. È ormai dimostrato come una dieta corretta ed una corretta idratazione, associate ad un adeguato allenamento, consentano il massimo rendimento sportivo".

"Qual è la migliore alimentazione per lo sportivo? In realtà è sbagliato ricercare un'alimentazione ideale nello sport, perché questa varia tra le diverse pratiche sportive - prosegue la dottoressa Gregorio -. La dieta ottimale per uno sportivo è costruita sulla anamnesi fisio-patologica, sulla valutazione e monitoraggio della composizione corporea, sulla valutazione dei fabbisogni energetico-nutrizionali (in relazione allo schema degli allenamenti-gare) e sulla continua valutazione delle performance dell’atleta. È necessario quindi non improvvisare e affidarsi a un nutrizionista esperto in alimentazione sportiva, il quale elaborerà una dieta ottimale, al fine di: garantire lo stato di salute dell’atleta, migliorare le prestazioni dell’atleta, diminuire il potenziale di infortunio per garantire la longevità agonistica e consentire all’atleta di allenarsi di più ma soprattutto meglio”.

Questo sito utilizza cookie per erogare servizi di qualità. Se non modifichi le impostazioni del browser ne accetti l'utilizzo.