Ha il sapore della grande sfida quella in programma questa sera (calcio d'inizio alle 20.30) tra Bassano Virtus e Pordenone.

Giallorossi e neroverdi sono separati in classifica da quattro punti (16 a 12): la distanza premia proprio il Pordenone di Matteo Gerbaudo che in questo inizio di stagione è riuscito a fare addirittura meglio di Parma e Venezia, continuando nella striscia positiva iniziata la scorsa stagione.

Ma le statistiche sembrano strizzare l'occhio al Bassano che ha conquistato tre dei quattro precedenti, di cui uno in trasferta (il 3-0 del 13 settembre 2014). Curiosamente non sono mai stati registrati pareggi, ma ancora di più lo è il fatto che la squadra vincitrice abbia conquistato i tre punti senza nemmeno subire mai una rete. Sarà una sfida particolare anche per Misuraca, Pietribiasi e Semenzato che in estate hanno lasciato la Virtus per passare in blocco al Pordenone.

Doveroso aspettarsi diverse reti, visto che a confronto ci sono due dei tre migliori attacchi del Girone B: il Pordenone è primo assoluto con 15 gol realizzati, mentre il Bassano è terzo in questa speciale classifica con 11 centri. Tra di loro solo la FeralpiSalò.

A dirigere il match dello stadio "Mercante" sarà il Sig. Emanuele Mancini della sezione di Fermo, il quale sarà coadiuvato dai Sigg. Andrea Trovatelli di Pistoia e Francesco Gnarra di Siena.

Foto: Pordenonecalcio.com

 

Questo sito utilizza cookie per erogare servizi di qualità. Se non modifichi le impostazioni del browser ne accetti l'utilizzo.