Ora che il peggio sembra essere passato, il calcio italiano può permettersi anche di guardare al futuro. Tra i prossimi punti da affrontare c’è quello legato alla tanto discussa riforma. Il presidente della FIGC, Gabriele Gravina, sa che il mondo del pallone non potrà aspettare troppo prima di innovarsi.

Questo sito utilizza cookie per erogare servizi di qualità. Se non modifichi le impostazioni del browser ne accetti l'utilizzo.