Proprio come i professionisti, anche il campionato di Serie D si appresta a vivere la coda dei playoff e dei playout per determinare quali formazioni riusciranno a fare il salto nel calcio che conta e quali riusciranno a restare in quarta serie. Ecco il quadro completo diviso per girone.

GIRONE A

Playoff
Varese-Caronnese 
Borgosesia-Gozzano

Playout
Verbania-Varesina
Legnano-Bustese


GIRONE B

Playoff
Ciliverghe Mazzano-Pro Patria
Pergolettese-Virtus Bergamo

Playout
Lecco-Olginatese
Scanzorosciate-Levico Terme


GIRONE C

Playoff
Triestina-Abano
Campodarsego-Virtus Vecomp Verona

Playout
Calvi Noale-Vigasio
Tamai-Cordenons


GIRONE D

Playoff
Imolese-Correggese
Delta Rovigo-Lentigione

Playout
Ribelle-Adriese
Sangiovannese-Colligiana


GIRONE E

Playoff
Massese-Finale
Savona-Lavagnese

Playout
Jolly Montemurlo-Ghivizzano
Fezzanese-Viareggio


GIRONE F

Playoff
Matelica-Olympia Agnonese
Vis Pesaro-San Nicolò Teramo

Playout
Alfonsine-Castelfidardo


GIRONE G

Playoff
Monterosi-L'Aquila
Rieti-Ostiamare

Playout
San Teodoro-Muravera


GIRONE H

Playoff
Trastevere-Nardò
Nocerina-Gravina

Playout
Vultur Rionero-Madrepietra Daunia


GIRONE I

Playoff
Rende-Gela
Cavese-Igea Virtus

Playout
(Castrovillari/Sarnese)-Roccella

 

Abbastanza articolato il regolamento dei playoff. Alla Prima fase parteciperanno le società classificate al secondo, terzo, quarto e quinto posto di ogni girone. Le squadre si incontreranno in gara unica: la seconda contro la quinta e la terza contro la quarta. In caso di parità al termine dei tempi regolamentari, saranno effettuati i tempi supplementari e poi, in caso di ulteriore parità, accederà alla fase successiva la società meglio classificata al termine del campionato. Nella ipotesi che al termine del campionato si verifichino situazioni di parità fra due o più squadre aventi titolo a partecipare ai playoff, la classifica sarà stabilita tenendo conto nell’ordine: 1- dei punti conseguiti negli scontri diretti fra tutte le squadre; 2-della differenza tra reti segnate e subite nei medesimi incontri; 3- della differenza tra reti segnate e subite nell’intero campionato; 4- del maggior numero di reti segnate nell’intero campionato; 5- della migliore posizione nella classifica della Coppa Disciplina di Serie D; 6- del sorteggio. “Nella ulteriore ipotesi che alla conclusione del corrente campionato si verifichino situazioni di parità fra due società classificate all’ultimo posto utile per la qualificazione dei Play Off – dice inoltre la norma - la squadra ammessa sarà determinata secondo i medesimi criteri innanzi indicati giusta quanto disposto dall’art. 51 comma 6 delle N.O.I.F.

Alla Seconda e ultima fase parteciperanno questa fase a detta fase le vincenti della  prima fase, che si incontreranno in gara unica sul campo della società che, al termine del campionato, ha concluso il campionato nella posizione migliore. In caso di parità al termine dei tempi regolamentari, saranno effettuati i tempi supplementari; persistendo la parità accederà la società meglio classificata al termine del campionato. 

Le nove squadre vincenti saranno inserite in una graduatoria finale e definitiva secondo i seguenti criteri: quoziente punti al termine del Campionato (il calcolo sarà sviluppato a seconda se si tratta di un girone a 20, a 19 o a 18). In caso di parità numerica acquisirà la posizione migliore tra le squadre ex aequo quella meglio classificata in ciascun girone al termine del vampionato. Persistendo ancora la parità numerica acquisirà la posizione migliore tra le squadre ex aequo quella meglio classificata nella Coppa Disciplina al termine del campionato.


Alla squadra vincitrice la Coppa Italia Serie D che avrà vinto i playoff di girone, sarà aggiunto al quoziente punti un bonus di 0,50. Alla squadra perdente la finale della Coppa Italia di D che avrà vinto i playoff di girone, sarà aggiunto al quoziente punti un bonus di 0,25. Alla squadra classificatasi al primo posto del girone per il Concorso “Giovani D valore”, sarà aggiunto al quoziente punti un bonus di 0,10. Alle squadre classificatesi al secondo e terzo posto di ciascun girone per il Concorso “Giovani D Valore”, sarà aggiunto al quoziente punti un bonus di 0,05.

Per quanto riguarda i playout, retrocedono direttamente in Eccellenza le ultime due classificate (diciassettesimo e diciottesimo posto), mentre le squadre classificatesi dal tredicesimo al sedicesimo posto prenderanno parte alla fase dei playout secondo questo schema: tredicesima contro sedicesima e quattordicesima contro quindicesima (le migliori classificate disputeranno tali incontri in casa). In caso di parità al termine dei 90 minuti regolamentari si procederà ai due tempi supplementari, qualora dovesse persistere la parità si terrà conto della posizione in classifica retrocedendo così le peggiori classificate. Nell’eventualità che una o più squadre abbiano lo stesso punteggio in classifica al termine del campionato, al fine di determinare le partecipanti alla fase playout o le squadre retrocesse direttamente si andranno a disputare delle gare di spareggio preliminari.

 

 

Questo sito utilizza cookie per erogare servizi di qualità. Se non modifichi le impostazioni del browser ne accetti l'utilizzo.