È stata una mattina di confronto quella di ieri all’Allianz Stadium di Torino, sul tema delle seconde squadre con il convegno organizzato dalla Lega Pro in collaborazione con Juventus. Sono intervenuti Gabriele Gravina, Presidente FIGC, Francesco Ghirelli, Presidente Lega Pro, Andrea Agnelli, Presidente Juventus Football Club, Federico Cherubini, Head of Football Teams and Technical Areas Juventus Football Club, Demetrio Albertini, Presidente Settore Tecnico FIGC, Giuseppe Marotta, Consigliere Federale FIGC e Amministratore Delegato FC internazionale.

Il progetto seconde squadre deve essere un contributo di qualità al più complesso investimento sulla formazione e sulla valorizzazione dei settori giovanili che riguarda la Lega Pro insieme a tutto il calcio italiano - ha spiegato Gabriele Gravina, nella conferenza stampa post incontro -. Così come è stato concepito non raggiunge questo obiettivo, bisogna rivederlo e quindi ben venga l’incontro di oggi perché è stata un’ottima opportunità di confronto. Istituiremo un tavolo a livello federale perché su questo argomento, oggi più che mai, c’è bisogno di massima concertazione”.

Un cambio di cultura: superare i prestiti e puntare sui nostri settori in un modo semplice: io formo giovani calciatori e tu devi corrispondere per questo servizio che faccio al calcio italiano - ha dichiarato Francesco Ghirelli -. Il progetto seconde squadre deve essere un asset di ciò. Dobbiamo essere coraggiosi ed anticipare i tempi delle scelte. È stato un confronto di livello con la partecipazione al convegno di tutte le componenti con anche AIC, AIAC, Settore Giovanile Scolastico, club di Lega Pro, di A e B. È la testimonianza concreta di un fondamentale lavoro per migliorare il calcio italiano per seguire un percorso di sinergia e condivisione. La Lega Pro deve avere l’ambizione di essere la formazione vera dei giovani calciatori, allenatori, dirigenti e arbitri e di essere la Lega dei pulmini per i giovani per un’attività sul territorio che è crescita umana e tecnica. Dobbiamo far rivivere il sogno del calcio”.

Al convegno come Lega Pro hanno partecipato anche la Vicepresidente Cristiana Capotondi e il Segretario Generale Emanuele Paolucci.

Questo sito utilizza cookie per erogare servizi di qualità. Se non modifichi le impostazioni del browser ne accetti l'utilizzo.